dove siamo

Il nostro studio è collocato nel Comune di Saluzzo nell'ottocentesca Piazza Garibaldi, adiacente ai negozi della manica porticata realizzata negli anni '60, alle spalle della prestigiosa cattedrale tardo-gotica risalente alla fine del XV secolo.

Utilizza la mappa per visualizzare il percorso più breve per raggiungerci!

ALCUNI CENNI SU SALUZZO

dove siamo

Saluzzo fu capitale per quattro secoli dell’omonimo marchesato, protagonista di un ricco passato che la eleva a città d’arte e centro culturale piemontese. Alla ricca storia della città si somma l’invidiabile patrimonio naturale, suggestivo e caratteristico. La lunga collina su cui è situata la parte più antica della città regala il privilegio di osservare le diverse vie che portano a Saluzzo; dalla strada di valle Bronda, la città sale e accoglie con il solido profilo della Chiesa di San Bernardo, bel vedere che è addirittura ampliato per chi vi giunge da Revello. Dal rettilineo che termina la strada di Pinerolo si ha una visione completa di una città imponente sulla sua collina, con i primi abbozzi di torri e campanili. Provenendo da Torino, dopo l'ultima curva, la città appare più raccolta con piani di case e tetti sovrapposti, mentre provenendo da Cuneo, sulla strada che da Villafalletto conduce a Saluzzo, si ha una visione tanto vasta quanto spettacolare: la città, la collina, e la cerchia grande delle montagne, ove il Monviso, troneggiante montagna reale, caratterizza magnificamente il panorama saluzzese.

Vette, campanili, tetti e creste appaiono agli occhi di un visitatore un insieme armonico e sinergico.

Nella città vecchia, tra stradine, vicoli, scale, chiese, palazzi noti e famosi oltre che tra case solide e dignitose nella loro più silenziosa e quasi anonima venuta, è consentito a chi lo ricerchi, trovare una individuabile quiete, ma altresì aderire a vigili iniziative. In essa si vive, si lavora, si studia, si circola, si commercia.

Se è vero che Saluzzo vanta un passato glorioso, è altrettanto vero che è una città che guarda al presente ed al futuro.

Share by: